Angelina Jolie, Brad Pitt House

AP Photo/Lionel Cironneau

Macché Bastiglia, l’ultima cosa presa d’assalto in Francia è lo château di Brangelina.

Un paio di paparazzi, decisi ad ottenere delle foto di Brad Pitt, Angelina Jolie e, come possiamo immaginare, i gemelli neonati Knox e Vivienne, sono stati arrestati giovedì pomeriggio dopo una discussione animata con le guardie della residenza Jolie-Pitt a Miraval, nel sud della Francia.

Dimostrando cosa sono disposti a fare pur di ottenere le foto esclusive, i fotografi si sono intrufolati nella proprietà indossando delle tute mimetiche e, una volta scoperti dalle guardie, ha avuto luogo una scaramuccia degna di Fight Club.

Da quel punto in poi, il resoconto dell’accaduto della polizia e quello dei paparazzi sono molto diversi.

“Abbiamo scoperto i due [fotografi] e abbiamo cercato di scortarli via dalla proprietà e uno è completamente impazzito, dimenandosi, scalciando, mordendo una delle guardie e rompendo il dito di un’altra, facendolo sanguinare e urlando di avere l'epatite C”, ha detto a Reuters Tony Webb, il capo del personale di sicurezza dei Jolie-Pitt.

Luc Goursolas, uno dei paparazzi freelance colti in flagrante, ammette di aver rotto il dito di una delle guardie e di averne morsa un’altra, ma sostiene di essere stato provocato, affermando che le guardie non solo l’hanno picchiato con un walkie-talkie, ma che l’hanno anche colpito tanto da doversi far mettere tre punti in testa.

Nega anche di aver detto di avere l’epatite C, insistendo invece che l’HIV era la malattia fittizia da lui scelta per l’occasione.

“Stavo sanguinando molto”, ha detto all’Associated Press. “Mi sono lanciato addosso a loro, li ho coperti di sangue e gli ho detto di avere l’HIV perché smettessero di colpirmi”.

Goursolas ha anche affermato di non essere stato sorpreso nel giardino dei Jolie-Pitt, ma piuttosto in una zona boscosa circostante, un luogo a cui l’accesso è presumibilmente permesso a tutti e che dice di aver raggiunto dopo cinque ore a piedi.

“La foresta è di tutti”, ha detto all’AP, aggiungendo che la loro postazione coperta è stata la ragione per cui hanno scelto di indossare le tute mimetiche. “Non ero nel loro giardino”.

Dopo che Goursolas e la collega Marianne Saint-Arroman sono stati trovati, il loquace fotografo afferma che Pitt è venuto di persona a controllare cosa fosse accaduto (la polizia, tuttavia, non era presente a questa apparizione e quindi non può confermare che l’incontro abbia avuto luogo).

“Mi ha detto: ‘Quello che state facendo è sbagliato, sono stufo di vedere violata la mia proprietà privata’...e poi ha detto: ‘Se volete la guerra, così sia’”.

I due fotografi, insieme alle due guardie che li hanno scoperti, sono stati poi accompagnati alla centrale di polizia di un villaggio vicino, dove ciascun gruppo ha sporto denuncia contro l’altro con l’accusa di aggressione con ferite.

Anche se il capitano Olivia Poupot non ha parlato in particolare delle accuse di aggressione, ha detto di credere che le ferite in questione non fossero “niente di grave”.

“Se scoprissimo qualcuno che ci sta fotografando nel nostro giardino, non credo proprio che gli mostreremmo cortesemente l’uscita”, ha detto all’AP.

In particolare se avessimo già venduto i diritti delle foto in questione per, stando a quanto viene riferito, fra gli 11 e i 14 milioni di dollari.

Non era chiaro da quanto tempo i paparazzi fossero sulla proprietà prima di essere visti. Per quanto riguarda la duplice denuncia, entrambe le parti dovranno aspettare la decisione del giudice per stabilire se possono perseguire vie legali.

E potrebbe essere in arrivo anche un’altra azione legale.

“La famiglia è davvero stufa delle violazioni di domicilio da parte di queste persone, quindi cercheremo di ottenere degli ordini di restrizione e usare la legge per fare tutto il necessario affinché restino fuori dalla proprietà”, ha detto Webb.

Dovranno però farlo, almeno questo weekend, senza l’aiuto delle loro due abili guardie.

La Poupot ha detto che le due guardie coinvolte nell’alterco hanno ricevuto un certificato medico per essere esonerati dal lavoro per quattro giorni.

Ad ogni modo, i Jolie-Pitt non vedranno necessariamente risolti subito i loro problemi—a quanto pare ci sono cose ben più importanti di cui occuparsi in Costa Azzurra.

“Non vi nasconderò che questo genere di cose non è esattamente il tipo di problema che ci interessa”, ha detto la Poupot all’AP. “Ci sono, secondo me, questioni molto più importanti che dei paparazzi che fotografano una coppia celebre”.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.