Ghostbusters

Columbia Pictures

Non importa credere negli UFO, nelle proiezioni astrali, nella telepatia, nella percezione extrasensoriale, nella chiaroveggenza, nella fotografia spiritica, nella telecinesi, nei medium, nel mostro di Loch Ness e nella teoria di Atlantide.

Basta credere che la nostalgia e una busta paga gigantesca siano abbastanza da far considerare a Bill Murray la possibilità di rimettersi in spalla lo zaino protonico.

Il Variety scrive che la Columbia Pictures si sta preparando per portare un altro film di Ghostbusters – Acchiappafantasmi sul grande schermo, possibilmente con tutti e quattro i personaggi principali del campione d’incassi del 1984 e del sequel del 1989—Murray, Dan Aykroyd, Harold Ramis ed Ernie Hudson.

Entrambi film degli anni 80 sono stati scritti da Aykroyd e Ramis e diretti da Ivan Reitman.

Lee Eisenberg e Gene Stupnitsky, entrambi produttori esecutivi di The Office, sono stati contattati per scrivere il nuovo episodio, dopo di che, la Columbia parlerà agli attori protagonisti.

Eisenberg e Stupnitsky hanno recentemente collaborato alla commedia diretta da Ramis intitolata Year One. Nonostante una manciata di piccole parti nel corso degli anni in commedie quali Molto incinta e Qualcosa è cambiato, Ramis, che ha anche diretto tre episodi di The Office l’anno scorso, ha lavorato soprattutto dietro la macchina da presa dai tempi di Egon Spengler.

Anche se il progetto non è stato confermato ufficialmente, l’opinione generale è che la parte più difficile sarà far accettare a Murray di indossare nuovamente i panni da acchiappafantasmi, anche se l’attore nominato a un Oscar si è degnato di prestare la voce al dottor Peter Venkman nel nuovo Ghostbusters: The Video Game.

Dopo aver aiutato a tenere vive le speranze negli ultimi due decenni, l’anno scorso Aykroyd ha detto a una stazione radio che l’idea di un altro sequel di Ghostbusters era ancora viva e vegeta. Ma...

“Non sarà [un film] live-action, perché Billy [Murray] non vuole più partecipare a una versione live-action”, ha detto il caratterista. “Ma doppierà la sua parte e stiamo cercando di farne un progetto animato in CGI”.

Ma chi sa cosa succederà se la sceneggiatura andrà in porto?

Ghostbusters II non ha esattamente ricatturato la magia dell’originale, che ha incassato $229,2 milioni (a prezzi anni 80) al botteghino, ma ha comunque racimolato $112,5 milioni oltre ai milioni in più dalle vendite home video.

Inoltre, in genere, anche i sequel più scadenti forniscono battute classiche come: “Solo un carpatico tornerebbe in vita adesso e sceglierebbe New York!"

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.