Quentin Tarantino

Paul Fenton/ZUMAPress.com

Quentin Tarantino e Tom Cruise stanno per condividere un’esperienza simile.

Questa settimana, una copia della sceneggiatura del nuovo film del regista sulla seconda guerra mondiale, Inglorious Bastards, è finita nelle mani della stampa tedesca, scatenando le ire dei media del Paese e dando inizio ad una controversia che potrebbe presto assumere le proporzioni di quella che ha interessato Operazione Valkiria.

Ad aver fatto scalpore sarebbero state alcune scene in cui dei soldati ebreo-americani toglievano lo scalpo, sparavano, strangolavano e si sbarazzavano in maniera piuttosto macabra delle forze naziste.

"Tutti gli storici tedeschi e i critici che sono rimasti senza parole di fronte a Tom Cruise e al suo ruolo in Operazione Valkiria, resteranno scioccati da Inglorious Bastards", ha detto Tobias Kneibe, curatore della sezione del giornale tedesco Suddeutsche Zeitung, riferendosi all’ultimo progetto di Tarantino in cui reciteranno star del calibro di Brad Pitt, Diane Kruger, Simon Pegg e Mike Myers.

Kneibe, che si è distinto per aver ammesso di aver apprezzato il materiale potenzialmente offensivo del film, ha aggiunto che: "la collisione fra lo stile del regista e i temi dell’olocausto e della vendetta ebrea (i 'Bastardi' sarebbero i soldati ebreo-americani a caccia di nazisti) è senza precedenti in Germania e potrebbe avere un impatto imprevedibile”.

E il termine ‘imprevedibile’ si riferisce, con molta probabilità, alla risposta negativa dei critici tedeschi e del pubblico.

Il film racconta la storia di otto soldati prossimi all'esecuzione, guidati dal ribelle sudista Pitt, che cercano vendetta contro i nazisti nella Francia occupata da questi ultimi. Ogni soldato avrà il compito di ottenere 100 scalpi di militari tedeschi. La storia principale s’intreccerà anche con quella di una ragazza francese, decisa a vendicarsi personalmente dei nazisti.

Nonostante i personaggi di Adolf Hitler, Winston Churchill e Joseph Goebbels compaiano nella sceneggiatura, è parere comune ritenere che il film non si basi al 100% sulla veridicità dei fatti storici.  

La Weinstein Company e Universal stanno co-producendo il progetto che dovrebbe venire filmato quasi interamente in Germania, cosa che gli darebbe diritto ad un finanziamento da parte dello stato, altro dettaglio non molto gradito dai nazionalisti.

Le riprese avranno inizio a Berlino il 13 ottobre.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.