O.J. Simpson

AP Photo/John Locher, Pool

Nonostante si tratti di persone e luoghi diversi, per O.J. Simpson le conseguenze si prospettano ugualmente gravi.

Oggi è iniziata la selezione dei membri della giuria che giudicheranno Simpson nell’ambito del processo per rapina a mano armata. Se l’uomo verrà ritenuto colpevole, potrebbe trascorrere il resto della sua vita in prigione.

È la seconda volta che l’ex campione di football diventato attore si ritrova ad affrontare una possibile condanna a vita.  

Rivediamo velocemente i dettagli del caso del 1994, paragonandoli a quello odierno:

  •  Il crimine (allora): Nicole Brown Simpson, l’ex moglie di Simpson, e Ron Goldman, un amico della donna, vengono uccisi fuori dall’abitazione degli ex coniugi, a Brentwood, in California, il 12 giugno 1994.
  • Il presunto crimine (adesso): Simpson ed altri cinque uomini fanno irruzione nel negozio di due collezionisti, Bruce Fromong e Alfred Beardsley, presso il Palace Station, un hotel di Las Vegas lontano dalla strip, il 13 settembre 2007.

______________________________________________

  • L’arresto (allora): Il quarantaseienne Simpson, dopo soli tre mesi dall’uscita del suo film, Una pallottola spuntata 33 1/3: l'insulto finale, viene imputato di ben due accuse di omicidio, il 17 giugno 2004.
  • L’arresto (adesso): Il sessantenne Simpson, dopo più di13 anni dal suo ultimo film, viene arrestato il 16 settembre 2007. Passeranno due giorni e verrà imputato di rapina a mano armata, sequestro e aggressione.

______________________________________________

  • La storia di Simpson (allora): È "senza dubbio, al 100 percento innocente".
  • La storia di Simpson (adesso): Non aveva intenzione di causare dei problemi, voleva solo riavere degli oggetti sportivi da collezione che gli erano stati rubati. E non era assolutamente armato.

______________________________________________

  • L’amico di O.J. (allora): Kato Kaelin, ospite di Simpson all’epoca, ha testimoniato raccontando dove si trovasse il sospettato la sera degli omicidi. Viene accusato di fornire dichiarazioni confuse mentre si trova sul banco degli imputati, probabilmente per favorire il suo benefattore.
  • Gli amici di O.J. (adesso): Quattro dei cinque uomini arrestati insieme a Simpson hanno accettato di testimoniare contro O.J. Clarence Stewart, un mediatore ipotecario di 54 anni, abitante a Las Vegas, sarebbe l’unico ad aver preso la parti di Simpson. Se sarà ritenuto colpevole, anche Stewart potrebbe finire in prigione a vita.

______________________________________________

  • Citazione (allora): Gli avvocati di Simpson fissano una ricompensa per raccogliere informazioni su "il vero killer o i killer".
  • Citazione (adesso): "Credi di poter rubare le mie ca--o di cose e farla franca?" direbbe Simpson in una cassetta audio registrata da uno dei collezionisti il giorno dell’aggressione.

______________________________________________

  • Il verdetto (allora): Una giuria di Los Angeles dichiara Simpson non colpevole, nonostante l’indignazione e la disapprovazione generale dell’opinione pubblica e di un tribunale civile, nel 1997.
  • Il verdetto (adesso): In fase di elaborazione.
  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.