Natalie Portman

Daniele Venturelli/Getty Images

Domenica Natalie Portman si è portata a casa un "premio umanitario"... e non era per aver aver partecipato allo strambo video del suo ragazzo.

La stella di La mia vita a Garden State e di Star Wars Episodio III ha ricevuto il "Movie for Humanity Award" per il suo impegno in progetti sociali ed ambientali.

L'attrice ha poi devoulto il premio di 50 mila dollari, riservato ad artisti del cinema che dedicano il proprio tempo a cause umanitarie, all'Istituto Goodall in Tanzania, dove la Portman è sostenitrice del Programma di Borse di Studio per Ragazze Tacare.

"La fondazione Jane Goodall compie miracoli in Tanzania, un'area ecologicamente devastata. Apprezzo molto questo riconoscimento" ha dichiarato Natalie.

Oltre a ricevere il premio, la Portman presenta al Festival anche un cortometraggio dal titolo Eve in cui esordisce come regista.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.