Amy Winehouse

BIG PICTURES/bauergriffinonline.com

Ancora una volta, la salute di Amy Winehouse si trova nelle mani dei dottori.

Stando a quanto confermato da E! News, lunedì sera l’irrequieta cantante è stata condotta d’urgenza in un ospedale di Londra, dopo una reazione allergica ad un farmaco.

"In serata Amy Winehouse ha riportato una reazione allergica ad un farmaco ed è stata ricoverata in ospedale”, ha riferito Tracey Miller, portavoce della cantante. "I dottori hanno detto che la terranno sotto osservazione e che la dimetteranno domani”.

La Winehouse sarebbe stata ricoverata presso il centro medico University College Hospital di Bloomsbury.

Stando a quanto riferito da SplashNewsOnline, dei testimoni presenti fuori dalla casa della cantante hanno raccontato di averla vista mentre veniva portata via in sedia a rotelle.

L’incidente si è verificato sette giorni dopo aver appreso che il marito Blake Fielder-Civil trascorrerà almeno altri 18 mesi dietro le sbarre e poco più di un mese dopo che Amy si era sottoposta, per una settimana, a degli accertamenti in seguito ad uno svenimento.

La portavoce della Winehouse aveva rettificato le dichiarazioni del padre della cantante in merito ad una diagnosi di enfisema, spiegando che la ragazza presentava semplicemente i sintomi di ciò che, in futuro, potrebbe trasformarsi nel disturbo respiratorio.

"Ovviamente, se non smetterà di fumare, le sue condizioni di salute peggioreranno, come potrebbe succedere a chiunque… ma, con un po’ di pazienza, i suoi polmoni torneranno alla normalità”, ha detto Mitch Winehouse alla stazione BBC Radio 1.

"Se rinuncerà al fumo, ricomincerà a stare bene”.

Nonostante fotografie recenti mostrino come la cantante non abbia rinunciato ancora ai propri vizi, la ragazza è stata in grado di esibirsi in occasione della festa per il novantesimo compleanno di Nelson Mandela e al festival musicale inglese di Glastonbury, il mese scorso.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.