Kanye West

Amy Sussman/Getty Images

A quanto pare a Kanye West non piaceva giocare a candid camera e così è finito in manette per averlo fatto capire a dei paparazzi.

La polizia conferma che il rapper è stato arrestato stamattina all’Aeroporto Internazionale di Los Angeles in seguito ad un diverbio con dei fotografi.

Il fotografatissimo West, 31 anni, si è scontrato con diversi cameraman al terminal della American Airlines. Ha sfasciato una videocamera dal valore di 10.000 dollari ed è stato arrestato per sospetto vandalismo grave, dice Marshall Lowe, un portavoce dell’aeroporto. Anche una delle guardie del corpo di West è stata arrestata per vandalismo grave e aggressione.

Un testimone oculare descrive la scena a E! News: “Un po’ prima delle 8:00, Kanye ed una grande scorta sono arrivati al terminal. Lui è uscito e un sacco di paparazzi gli ronzavano intorno...

“Kanye indossava un cappuccio e stava cercando di entrare nell’area check-in dell’American Airlines. I paparazzi si sono avvicinati e uno membro del personale di sicurezza di Kanye si è scontrato con un paparazzo. È iniziata una bella scenata e sono arrivati i poliziotti.

“Tutto questo è successo mentre il suo personale di sicurezza lo stava accompagnando nel terminal...Non era ancora arrivato alla sicurezza. C’era una gran confusione”.

TMZ afferma che c’era anche uno dei suoi cameraman tra quelli aggrediti dal seguito di West.

Gli investigatori stanno attualmente interrogando i testimoni all’aeroporto.

Sia West che la sua guardia del corpo non identificata sono ancora alla stazione di polizia dell’aeroporto. Dovrebbero essere trasportati alla Divisione Pacifica della Polizia di Los Angeles per essere schedati più tardi nella giornata.

Notizie in tempo reale. Altri aggiornamenti tra poco...

(Originally published Sept. 11, 2008, at 9:02 a.m. PT.)

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.