SAG logo

SAG

L'AFTRA (la federazione americana degli artisti della radio e della televisione) resta momentaneamente in disparte.

Mercoledì ha dichiarato di voler rinviare al 5 maggio le trattative circa i contratti degli studi televisivi e cinematografici, che dovevano iniziare il 28 aprile, al fine di dare al SAG (il sindacato statunitense che rappresenta attori di cinema e televisione) maggior tempo per raggiungere un nuovo accordo.

"Crediamo di poter soddisfare al meglio le esigenze dei nostri membri posticipando di qualche giorno le trattative", ha affermato la federazione; una conclusione logica considerato che è stata l'AMPTP (l'associazione dei produttori cinematografici e televisivi) a voler rinviare l'impegno.

Tutti sono di comune accordo nel voler evitare un altro sciopero dannoso alle finanze.

L'AFTRA ha annunciato il mese scorso di essere intenzionata a trattare separatamente dal SAG, sebbene, a quest'ultimo, appartenga circa la metà dei suoi membri.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.