Daniel Radcliffe

Serge Thomann/Getty Images

Fortunatamente non si tratta di qualcosa di grave.

Daniel Radcliffe, star di Harry Potter, ha appena rivelato di essere affetto da una forma leggera di disprassia, un disturbo neurologico che spesso rende incapaci di compiere movimenti coordinati e che, a volte, viene confuso con la goffaggine.

"Sì, Daniel Radcliffe soffre di disprassia", ha dichiarato il suo portavoce al giornale inglese Daily Mail. "Non lo ha mai tenuto nascosto. Grazie a Dio è affetto da una forma molto leggera che, in casi estremi, si manifesta con l’incapacità di allacciarsi i lacci delle scarpe o di scrivere con una bella calligrafia”.

L’attore diciannovenne ha informato il quotidiano della diagnosi mentre faceva pubblicità allo spettacolo di Broadway Equus.

Radcliffe non ha avuto nessun problema a scherzare sulla malattia, durante l’intervista con il Mail. "Perché, mi chiedo perché, le scarpe con il velcro non hanno avuto successo?".

L’attore non ha rivelato quando è stato informato del disturbo, ma ha confessato quanto siano stati difficili i primi anni a scuola.

"È stata dura a scuola perché non ero bravo a far niente, non avevo nessun talento”, ha detto.  

Una volta avvicinatosi alla recitazione, la sua autostima è aumentata, così come la busta paga (grazie al famoso Harry Potter).

Lo spettacolo di Broadway in cui debutterà Radcliffe verrà inaugurato il 5 settembre e durerà fino all’8 febbraio.

  • Share
  • Tweet
  • Share