Pamela Anderson, 2000 Dodge Viper

Sipa via AP Images

Pamela Anderson ha ceduto la sua amata macchina per il bene dei rettili.

Lo scorso weekend, la Dodge Viper del 2000 della star di reality TV è stata venduta ad un’asta a Las Vegas per 65.000 dollari a favore dell’istituto di beneficenza prediletto dell’attrice, People for the Ethical Treatment of Animals.

Un portavoce della PETA ha detto che il contributo della Anderson servirà a rendere consapevoli le persone dei metodi crudeli usati per spellare i rettili per ricavarne scarpe, cinture, borse e altri accessori alla moda.

“Mi sono resa conto di avere troppe cose”, ha detto la Anderson in esclusiva a E! News quando le è stato chiesto perché aveva deciso di rinunciare alla sua auto preferita.

 “Ho [questa macchina] dai tempi di VIP e la uso pochissimo... sarebbe molto meglio se la PETA ne potesse trarre profitto, quindi, nello spirito di dare via tutto... e aiutare il prossimo...”

Tra le caratteristiche della sua Viper c’erano: “Capote pieghevole, spoiler anteriore, strisce da corsa e un lussuoso interno in pelle”.

Secondo il Kelley Blue Book (il manuale con le quotazioni aggiornati delle autovetture), l’attuale prezzo al dettaglio ci una 2000 RT/10 Roadster simile a quella della Anderson (anche se probabilmente non attrezzata quanto la sua) è di circa $41.635.

La ex star di Baywatch, che con i suoi due figli si dice sia tornata insieme all’ex marito Tommy Lee, aveva anche venduto molti suoi oggetti a maggio, liberandosi di vestiti, gioielli, opere d’arte, una macchina elettrica e stanze piene di mobili della sua casa a Malibu.

Anche il ricavato di quella vendita è andato a favore della PETA, secondo la Anderson.

“Ho quasi finito di costruire la mia nuova casa in un’area di sviluppo urbano ecologico nel mio paese, il Canada, a Vancouver Island. Sono tra una casa e l’altra e mi sono resa conto di non aver bisogno di tutte queste cose”, ha detto a E!

“Sono molto felice con i miei figli. Viaggiamo e andiamo in campeggio con parenti e amici. È rilassante ed emozionante. È una bella sensazione!”

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.