Boy George

FAME PICTURES

Boy George non vuole fare male a nessuno. Vuole solo intrattenervi.

L’artista inglese sta organizzando un concerto gratuito per i suoi ex colleghi del Dipartimento d’Igiene di New York come segno di gratitudine per la gentilezza che gli è stata mostrata mentre svolgeva dei servizi socialmente utili nella città due anni fa.

George, vero nome George O'Dowd, si esibirà durante l’annuale Giornata della Famiglia del dipartimento il 17 agosto. Sono previste all’evento più di 5.000 persone.

“Le persone con cui ho lavorato si sono mostrate molto gentili nei miei confronti durante un periodo molto difficile per me e volevo ringraziarle tutte e mostrare loro la mia gratitudine”, ha detto George.

L’ex cantante dei Culture Club è stato talmente assillato dai paparazzi appena ha cominciato a trasportare rifiuti che è stato subito trasferito dalla sua postazione visibile a un’area recintata all’interno di un parcheggio sotterraneo.

"I 'New York's Strongest' [‘I più forti di New York’] sono felicissimi che Boy George si unirà a loro durante la Giornata della Famiglia ad agosto e che canterà alcuni dei suoi favolosi successi per i lavoratori e le loro famiglie”, ha detto il commissario delegato Michael A. Bimonte in una dichiarazione.

"È una sfida tenere pulita e sicura New York City (cosa che Boy George sa benissimo) e noi siamo lieti di accettare la sua generosa offerta di intrattenere coloro che hanno reso la nostra città più pulita di quanto non lo sia da più di 30 anni”.

George ha lavorato alla raccolta di rifiuti per cinque giorni dopo essersi dichiarato colpevole di falsa denuncia, sporta per evitare un’accusa di possesso di stupefacenti dopo che la polizia di New York, accorsa all’appartamento del cantante per un presunto furto con scasso, ha trovato 13 buste di cocaina invece che un ladro.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.