Sean Stewart

Camilla Zenz/ZUMA Press

C’è proprio chi è nato con la camicia, specialmente il figlio di Rod Stewart.

Un giudice della Corte Superiore di Los Angeles ha respinto quattro accuse contro Sean Stewart per un incidente accaduto in aprile 2007 nel quale il figlio d’arte aveva lanciato dei mattoni ad una coppia fuori da una festa a Hollywood.

"Ha dovuto sopportare un anno di pessima pubblicità" ha detto l’avvocato di Stewart, Dana Cole, "quindi ora è molto sollevato".

Un portavoce dell’ufficio del procuratore distrettuale di Los Angeles non ha voluto rilasciare alcun commento.

Il protagonista di Sons of Hollywood è stato accusato lo scorso giugno di aggressione con un’arma letale, di avere lanciato un oggetto contro un veicolo e di vandalismo, causando oltre 400 dollari di danni.

Gli obiettivi di Stewart, Tobalus ed Ericka Stein, hanno inoltrato una causa civile per aggressione lo scorso maggio, insistendo che Stewart e i suoi amici hanno aggredito la loro auto senza essere provocati mentre la coppia passava vicino alla festa verso le 4 di mattina.

Secondo l’accusa, Stewart e i suoi amici hanno cominciato ad "agitare le braccia, sferrare cazzotti, lanciare mattoni e altri oggetti, colpendo sia i corpi dei querelanti che il loro camion".

Stewart si è dichiarato innocente delle accuse e gli è stato ordinato di sottomettersi al processo. Ma quando Bradley Lierberman, l’avvocato per l’accusa, ha dichiarato di non potere procedere con il caso, il giudice non ha avuto scelta e ha dovuto annullare le accuse. Cole ha attribuito tutta la faccenda a un episodio di scambio di persona.

Anche se Stewart è fuori pericolo nel caso criminale, la causa civile degli Stein è ancora in corso.

  • Share
  • Tweet
  • Share