Amy Winehouse

XPOSUREPHOTOS.COM / Ramey

Amy Winehouse è indagata dalla polizia di Londra per colpa della sua aggressività.

Le forze dell'ordine britanniche hanno confermato di essere impegnate ad investigare sul conto della cantante, in seguito ad un incidente verificatosi verso le prime ore del mattino di mercoledì, quando la Winehouse avrebbe assalito una persona.

La polizia ha aperto un'indagine dopo aver ricevuto la denuncia di un trentottenne, che ha raccontato di essere stato colpito da una ragazza di 24 anni. Gli agenti si stanno occupando del caso, ma, finora, nessuno è stato arrestato.

Se la cantante sarà ritenuta colpevole dell'accaduto, potrebbe venire condannata a 6 mesi di carcere.

La vittima, di cui non si conosce il nome, avrebbe semplicemente fermato un taxi per la ragazza, alle 3:20 del mattino, fuori dal pub The Good Mixer, nel quartiere di Camden, a Londra. 

Stando a quanto riportato dalla rivista Sun e da un testimone, la Winehouse avrebbe perso il controllo in seguito ad aver confuso il gesto di un cliente del bar, intenzionato a trovarle un taxi, con un avance. A quel punto, la cantante avrebbe addirittura dato un pugno in faccia ad una seconda persona, per poi dirigersi verso un lampione.  

La serata non era incominciata nel migliore dei modi, dato che Amy era uscita con il chitarrista dei Babyshambles, Mik Whitnall, ovvero: Pete Doherty numero due. 

Prima dell'incidente verificatosi fuori dal locale The Good Mixer, secondo il Sun, la Winehouse si sarebbe recata in un atro bar della zona, il Bar Tok, dove avrebbe colpito un cliente che non voleva lasciare libero il tavolo da biliardo.

"Sono così arrabbiato", ha raccontato il musicista Mustapha el Mounmi, che si è fatto fotografare dal giornale con il labbro gonfio. "Mi ha colpito in faccia. Non ho potuto reagire - è una donna". 

Un altro cliente ha raccontato alla rivista che la Winehouse, fotografata la sera stessa per strada con in mano una sigaretta spenta, rollata a mano, sarebbe andata in giro gridando: "Sono una leggenda, mandate via questa gente. Voglio della droga". 

Nonostante Amy sia finalmente riuscita ad arrivare a casa verso le prime ore del mattino di mercoledì, sembrerebbe avere avuto il tempo di combinarne un'altra, rifiutandosi di dare la mancia al taxista, e pretendendo addirittura di pagare solo metà della corsa.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.