Nick Nolte

Paul Drinkwater/NBCU Photo Bank via AP Images

Nick Nolte si trova sulle colline di Malibu. O forse no?

Circolano versioni discordanti su quanto è accaduto ieri mattina intorno alle 11:30, presso l’abitazione dell’attore, adiacente alla spiaggia.

"Quando i soccorsi sono giunti sul luogo, la casa era completamente in fiamme”, ha detto a E! News il tenente Scott Chew, dell’Ufficio dello Sceriffo di Malibu/Lost Hills. "Nick Nolte, che si trovava all’interno dell’abitazione, si è procurato un piccolo taglio alla mano dopo aver rotto il vetro di una finestra per mettersi in salvo”.

Stando ai soccorritori, la casa è andata distrutta. Nolte, invece, che aveva cercato di domare le fiamme con una canna da giardino, è stato medicato sul posto in seguito ad aver riportato dei tagli e ad aver inalato del fumo. L’attore sessantasettenne si rimetterà completamente.

Tuttavia, Arnold Robinson, portavoce della star, ha fornito una versione dei fatti alquanto diversa: "Nessuno è rimasto ferito e la casa è intatta”.

"Il signor Nolte è grato ai pompieri di Malibu e agli agenti dell’ufficio dello sceriffo per essere intervenuti prontamente e per averlo soccorso”.

La dichiarazione di Robinson differisce da quella di Ron Harelson, Ispettore del Dipartimento dei Vigili del Fuoco di Los Angeles, il quale ha stimato che i danni all’abitazione ammontano a $1,5 milioni, a cui bisogna aggiungere quelli ai beni personali, anch’essi di $1,5 milioni.

L’unico elemento che combaciava in entrambe le versioni era il seguente: l’incendio è stato provocato da un problema elettrico.

Lo sceriffo e i vigili del fuoco non hanno risposto alle domande sul perché il resoconto di Robinson fosse così diverso dal loro.

Quando gli è stata chiesta una spiegazione, Robinson ha semplicemente detto: "Vi ho solo riferito quello che sapevo. Non so che dirvi”.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.