Sienna Miller

BAUER-GRIFFIN.COM

Sienna Miller è stata chiamata molte cose dalla stampa. Vittima non è una di queste.

Per la seconda volta in sette mesi, l’attrice assillata dai paparazzi ha citato in giudizio due tabloid inglesi per aver pubblicato delle foto di lei in topless (questa volta con il suo nuovo ragazzo, Balthazar Getty) provocando così una serie particolarmente poco lusinghiera di voci sulla presunta “rovina famiglie” Miller.

Lo studio legale che rappresenta la Miller, la Carter-Ruck, ha presentato una citazione in giudizio ai tabloid News of the World, The Sun e all’agenzia fotografica Big Pictures, la quale ha scattato le foto della vacanza in Italia della Miller e Getty.

Due articoli con relative foto sono state pubblicati in ciascun giornale e sui loro rispettivi siti. La donna con cui Getty è ancora legalmente sposato li ha definiti "umilianti".

Entrambe le pubblicazioni hanno da allora rimosso le foto e gli articoli dai loro siti.

“Né io né la mia cliente faremo ulteriori commenti”, ha detto al giornale Guardian di Londra Mark Thomson, l’avvocato della Miller, riguardo a questa azione legale.

La Miller ha già intrapreso queste vie legali prima d’ora e con ottimi risultati.

A dicembre, Sienna ha ricevuto più di $75.000 da entrambi giornali in una causa per invasione di privacy in seguito alla pubblicazione di alcune foto scattate illegalmente in cui l’attrice appare nuda sul set del suo nuovo film, Hippie Hippie Shake. Anche se può sembrare poco secondo gli standard americani, la somma era una delle maggiori ricompense di questo genere nella storia legale britannica.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.