Amy Winehouse

Ben Dome, PacificCoastNews.com

Il papà di Amy Winehouse ha un po’ esagerato. 

La portavoce della cantante ha spiegato che la ragazza non soffre di enfisema, diversamente da quanto dichiarato dal padre al giornale inglese Sunday Mirror, durante il weekend.

La verità è che presenta “i primi segni di ciò che potrebbe portare alla malattia, in futuro", ha detto la portavoce Tracey Miller, lunedì.

Mitch Winehouse stava soltanto esprimendo “le proprie preoccupazioni nei confronti della figlia”, quando ha raccontato alla stampa di come Amy soffrisse dei primi sintomi del disturbo respiratorio.

Lunedì della scorsa settimana la Winehouse era stata ricoverata dopo essere svenuta fuori dalla sua casa di Londra ed era stata costretta a letto per il resto della settimana, mentre i medici eseguivano test per determinare quali fossero state le cause del mancamento.

"Le sigarette e il crack fumati da Amy, le hanno danneggiato i polmoni", aveva spiegato il genitore al Mirror. "Sono presenti noduli nella zona toracica e macchie scure. Ha una capacità polmonare del 70%".

"È difficilissimo per me accettare una cosa simile. Non è facile farla ragionare quando le droghe sono più importanti per lei del respirare propriamente. I dottori le hanno detto che, se continuerà a fumare droga, non solo perderà la voce, ma anche la sua vita sarà in pericolo. È stata una settimana piuttosto dura”.

Tuttavia, sembrano esserci ancora buone speranze per Amy e Mitch Winehouse ora sembra più ottimista.

"Amy non è affetta da enfisema. Ma presenta tracce della malattia”, ha detto di recente il genitore alla  BBC Radio 1, minimizzando le precedenti dichiarazioni. "Ovviamente, se non smetterà di fumare, la situazione peggiorerà… con un po’ di pazienza i suoi polmoni riprenderanno a funzionare normalmente”.

"Starà meglio se non fumerà più".

Inoltre, Mitch Winehouse ha assicurato che, salvo complicazioni impreviste, la figlia si esibirà al Glastonbury Festival durante il weekend e alla festa di compleanno per i 90 anni di Nelson Mandela, venerdì.

  • Share
  • Tweet
  • Share

We and our partners use cookies on this site to improve our service, perform analytics, personalize advertising, measure advertising performance, and remember website preferences. By using the site, you consent to these cookies. For more information on cookies including how to manage your consent visit our Cookie Policy.